Acne: i 6 errori da evitare

Acne: i 6 errori da evitare

A differenza di quello che si pensa, l’acne non è un problema che riguarda soltanto gli adolescenti, ma anche molti adulti. Ecco qualche consiglio per non peggiorare la situazione

L’acne è una malattia della pelle particolarmente diffuso tra gli adolescenti, ma che riguarda anche molti adulti. Compare soprattutto nelle aree ricche di ghiandole sebacee, come ad esempio la zona T del volto. È, infatti, un processo infiammatorio che colpisce proprio le ghiandole pilo-sebacee e i follicoli piliferi: la pelle produce sebo in eccesso che ostruisce i pori della pelle, provocando uno sviluppo batterico responsabile della comparsa di punti neri e brufoli.

I fattori che causano l’acne

Le cause possono essere di diversa origine: predisposizione genetica, ormonali (ciclo mestruale, adolescenza, gravidanza, sindrome dell’ovaio policistico…), ma possono contribuire anche stress, ansie, tensioni, uso di alcuni farmaci e l’utilizzo di prodotti cosmetici comedogenici, cioè che facilitano l’ostruzione dei follicoli piliferi.


Ti potrebbe interessare: Couperose, sintomi, cause e trattamenti consigliati

Ci sono diverse tipologie di acne, a seconda del tipo di lesioni. In ogni caso è sempre opportuno rivolgerti ad un dermatologo che può consigliarti il trattamento più idoneo. Di seguito ti diamo alcuni consigli per evitare di commettere errori che possono peggiorare la situazione.

Gli errori da non fare per prevenire e combattere l’acne

  1. Schiacciare i brufoli. La tentazione di spremere è fortissima, ma non va assolutamente fatto. Quando schiacci fuoriesce del liquido contenente batteri che potrebbero contagiare un’altra parte del viso e formarne altri. Rischi, così, di peggiorare i sintomi e, inoltre, spremendoli è alto il rischio di lasciare segni sulla pelle, anche indelebili, come macchie e cicatrici.
  2. Toccarli. Spesso istintivamente tendi a toccare i brufoli e le imperfezioni della pelle del viso. In questo modo trasferisci sul viso germi, polvere e non solo: non dimenticare che le mani sono spesso sporche e, quindi, veicolo di infezione.
  3. Non detergere il viso. La detersione quotidiana è importantissima ed è, quindi, un grosso errore non farlo. Se soffri di acne devi optare per cosmetici oil free, che non alimentino l’occlusione già esistente a livello del follicolo sebaceo, peggiorando l’infiammazione. Di grande importanza attuale anche l’utilizzo dei cosiddetti cosmeceutici, prodotti che si collocano a metà strada fra i medicinali ed i cosmetici.
  4. Non utilizzare la crema idratante. In molte pensano che chi ha la pelle grassa non ha bisogno di una crema idratante: è sbagliato. L’unica accortezza è scegliere il prodotto adatto al tipo di pelle.
  5. Non struccarsi. In realtà questa è una cosa sbagliata per tutte, in particolar modo oi per chi ha l’acne. Se non ti strucchi agevoli il passaggio, attraverso i pori, di tutte le impurità accumulate durante il giorno.
  6. Non truccarsi. Il trucco contribuisce al benessere psicologico della maggior parte delle donne, per le quali le imperfezioni cutanee potrebbero essere causa di disagio. È importante, però, scegliere prodotti di qualità e grande attenzione deve essere prestata alla lista dei componenti dei cosmetici in fase di acquisto.

Scopri qui la linea completa Apollinea, ideali anche per pelli delicate.

Scrivici su Whatsapp
Hai bisogno di aiuto?
Ciao? Come possiamo aiutarti?