Rughe? Combattile con l’acido ialuronico

Rughe? Combattile con l’acido ialuronico

Tutti lo conoscono, ma pochi sanno cos’è l’acido ialuronico. Ma è davvero efficace per eliminare le rughe? E quando bisogna iniziare ad usarlo? Scoprilo con noi

L’acido ialuronico è da sempre utilizzato nei filler per riempire le rughe del viso, ma ultimamente è tornato molto in voga anche nella skincare. Creme e sieri, infatti, se usati regolarmente idratano la pelle e contrastano l’invecchiamento cutaneo in maniera davvero efficace.

Nell’immaginario collettivo l’acido ialuronico è legato al trattamento delle pelli mature, per le sue proprietà elasticizzanti e rimpolpanti. In realtà tutti i tipi di pelle e a qualsiasi età possono trarre benefici dal suo utilizzo. Ha, difatti, una potente azione idratante per la pelle, perché aiuta a trattenere l’acqua, prevenendo la disidratazione e, quindi, la perdita di elasticità.

L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo, dalla consistenza viscosa e densa, che svolge all’interno del nostro corpo diverse e importanti funzioni. Lo troviamo non solo nella pelle, ma anche nell’occhio, nelle articolazioni, nelle cartilagini e nei tendini.

Perché si formano le rughe?

Con il passare del tempo la rigenerazione dell’acido ialuronico diventa più lenta e le fibre di collagene e elastina tendono a degradarsi. La carenza determina disidratazione e indebolimento della struttura dei tessuti, fattori che comportano la formazione delle rughe e il rilassamento cutaneo.

In parte ciò è dovuto a fattori intrinseci difficili da modificare, come il codice genetico e il passare degli anni. Tuttavia, ci sono anche fattori estrinseci, dovuti a stili di vita, che si possono controllare, in una certa misura, per ridurre l’invecchiamento della pelle.


Ti potrebbe interessare: Invecchiamento precoce, i danni causati dal fumo

Sebbene sia impossibile fermare il tempo, è però possibile ripristinare l’equilibrio di idratazione della pelle, migliorare la struttura e l’elasticità della pelle, riempire le rughe. Reintegrare l’acido ialuronico dall’esterno garantisce una conservazione ottimale della struttura del derma.

Come si applica l’acido ialuronico?

L’ acido Ialuronico aiuta la pelle a trattenere acqua nel modo corretto e previene così la disidratazione. La pelle è così più soda, tonica e compatta: ecco perché tende a formare meno rughe.

I sieri acido ialuronico ad alto peso molecolare, non hanno molecole che riescono a penetrare molto in profondità, svolgono la loro azione essenzialmente in superficie. Qui si legano a moltissime molecole d’acqua, formando una patina protettiva che garantisce alla pelle una ricca idratazione e una forte protezione.

I sieri acido ialuronico a basso peso molecolare, invece, riescono a penetrare molto più in profondità. Qui vanno a stimolare l’azione dei fibroblasti e gonfiandosi, danno turgore ed elasticità alla pelle.

Ecco perché l’acido ialuronico è contenuto in molteplici tipi di prodotto. L’effetto delle creme o dei sieri ad alta concentrazione di questa sostanza è praticamente immediato: la pelle appare subito più idratata, sana e rimpolpata.

Il Siero Acido Ialuronico Apollinea è un prodotto ad alta concentrazione che si può sia utilizzare come tale sulla pelle, o aggiungendolo alla propria crema viso per arricchirla e potenziarne gli effetti.

Si può usare mattina e sera, su tutto il viso, sul collo, sul contorno occhi ed anche sul decolleté. Si assorbe velocemente e si asciuga in fretta.

Per usare correttamente l’Acido Ialuronico, ricordiamo che una corretta beauty routine si compone di diversi passaggi che vanno dalla detersione del viso, all’applicazione del siero e poi della crema viso antirughe.


Ti potrebbe interessare: Siero viso: come si usa e quale scegliere

Una cosa importante è evitare di utilizzare creme o sieri con siliconi e parabeni, ma è preferibile scegliere prodotti naturali. Sarebbe vanificata del tutto l’azione idratante dell’Acido Ialuronico e si rischierebbe solo di peggiorare l’aspetto della pelle e aggravare le rughe.

Quando iniziare a usare l’acido ialuronico

Il consiglio è di iniziare ad usare l’acido ialuronico già in giovane età, dai 25 anni, per trattare le prime rughe e idratare la pelle. L’acido ialuronico, inoltre, si deposita sulla pelle formando una pellicola che la protegge dalle aggressioni esterne.


Ti potrebbe interessare: Rughe naso labiali: come eliminarle senza chirurgia

Per persone più mature, è sempre uno degli ingredienti chiave della propria beauty routine, da abbinare ad altre sostanze antiossidanti e capaci di stimolare l’attività dei fibroblasti. Affinché agisca realmente sulle rughe, l’acido ialuronico   deve essere essere con costanza nella skincare.  

Le offerte del mese di Apollinea

Ecco le offerte sulla linea di cosmetica naturale:

×