Il sole sulla pelle: benefici e danni

Il sole sulla pelle: benefici e danni

Gli effetti del sole sulla pelle sono molteplici, alcuni positivi altri negativi. Ecco tutto quello che devi sapere

L’estate è ormai arrivata, è tempo di tintarella, di belle giornate e di mare. Passerai molto del tuo tempo all’aria aperta, per questo è importante che tu sappia quali sono gli effetti del sole sulla pelle e come proteggerti da quelli negativi.

Cosa è la luce del sole?

La luce del sole è costituita da raggi di diversa lunghezza d’onda, alcuni visibili, altri no. Le radiazioni che oltrepassano l’atmosfera sono: la luce visibile, i raggi infrarossi e i raggi ultravioletti (raggi UV). Sono questi i responsabili della tanto ambita abbronzatura, ma sono anche i principali responsabili del fotoinvecchiamento.

I principali effetti negativi provocati dai raggi sono:

  • raggi UVC (ultravioletti C) vengono bloccati dall’atmosfera terrestre, quindi non raggiungono la pelle
  • raggi UVB (ultravioletti B) penetrano nello strato epidermico, sono responsabili dell’abbronzatura duratura però sono anche responsabili delle scottature, degli eritemi e possono provocare tumori della pelle
  • raggi UVA (ultravioletti A), invece, penetrano più in profondità, raggiungendo il derma. Generano un’abbronzatura immediata che svanisce pi in poche ore. Sono queste le radiazioni che causano l’invecchiamento cutaneo perché distruggono collagene, elastina e capillari.

Il sole ha ovviamente anche effetti benefici sulla pelle e per ottenerli non è necessario esporsi molto tempo, anzi bastano pochi minuti al giorno.

Gli effetti benefici del sole sulla pelle:

  • La produzione di vitamina D
  • Un’azione disinfettante della cute
  • Un’azione antinfiammatoria per psoriasi e dermatite atopica
  • Migliora l’umore

Alcuni fattori influenzano l’esposizione ai raggi UV. Ecco quali:

  • Oltre il 90% dei raggi UV può penetrare attraverso le nuvole
  • Il 60 % colpisce tra le 10 e le 12
  • L’ombra può ridurre del 50% e oltre la quantità di raggi UV
  • La sabbia riflette fino al 25% dei raggi

Ti potrebbe interessare: Invecchiamento cutaneo: perché accade e cosa fare

È importante dunque che tu protegga sempre la pelle durante l’esposizione al sole con un’adeguata protezione solare e che eviti le ore più calde. Devi scegliere quella con un fattore di protezione più idonea alla tua pelle. Inoltre, indossa occhiali da sole e cappello e mettiti all’ombra quando il sole è più forte. Mi raccomando, non esporre bambini e neonati ai raggi diretti del sole.

Scrivici su Whatsapp
Hai bisogno di aiuto?
Ciao, siamo disponibili per qualsiasi domanda.