Ghiandole sebacee: a cosa servono

Ghiandole sebacee: a cosa servono

Le ghiandole sebacee sono delle piccole ghiandole che hanno il compito di produrre e secernere il sebo, che mantiene la pelle morbida e la protegge dai fattori esterni. Ecco le altre funzioni

Le ghiandole sebacee sono delle piccole ghiandole che hanno il compito di produrre e secernere il sebo. Sono presenti su tutta la superficie cutanea, annesse al follicolo pilifero, tranne che sul palmo delle mani e sulla pianta dei piedi. Hanno una forma tonda e si trovano nel derma.

Il loro numero varia da zona a zona: sono molte soprattutto nelle zone dette seborroiche, come il viso, il petto e il cuoio capelluto e nelle zone dei genitali. Anche le dimensioni sono variabili, per esempio quelle del naso sono più grandi.

A cosa servono le ghiandole sebaceee

Come già detto, la loro funzione è produrre il sebo. Questa sostanza grassa arriva attraverso il follicolo pilifero sulla superficie della cute. Il sebo mantiene la pelle morbida e idratata, determina l’odore specifico di ogni individuo ed è un buon impermeabilizzante, proteggendola da fattori esterni.

Inoltre, dal momento che il sebo contiene anche composti con proprietà antimicrobiche, aiuta a contrastare la proliferazione di batteri potenzialmente dannosi e in grado di causare infezioni.

La produzione di sebo cambia durante le varie fasi della vita. Il feto produce grandi quantità di sebo che serve a proteggere la superficie cutanea. Dopo il parto, la produzione di sebo decresce rapidamente fino alla pubertà. In questo periodo, invece, le ghiandole sebacee si attivano notevolmente, rimanendo così nell’età adulta, fino a decrescere nell’invecchiamento.

Con l’invecchiamento, il corpo riduce la produzione di sebo ed è proprio per questo motivo che le persone anziane sono più inclini ad avere una pelle secca. 

Le ghiandole sebacee producono più sebo anche durante il ciclo mestruale, la menopausa, la gravidanza e con l’assunzione della pillola contraccettiva. La secrezione di sebo è influenzata anche da fattori genetici, ormonali, condizioni esterne, stress.

La pelle grassa

Quando le ghiandole sebacee sono sottoposte a una grossa stimolazione da parte degli ormoni androgeni, la produzione di sebo aumenta più del necessario e i lipidi in eccesso rendono la cute più grassa e oleosa.

La pelle appare, quindi, più lucida, disomogenea e con pori maggiormente in evidenza. Se il sebo è denso e il suo deflusso verso l’esterno è ostacolato in qualche modo, i lipidi e i detriti cellulari possono ostruire il canale del pelo, portando alla comparsa di comedoni o acne.


Ti potrebbe interessare: Punti neri: cosa fare per prevenirli

I comedoni sono i classici punti bianchi (comedoni chiusi ) o punti neri (comedoni aperti). L’acne, invece, si forma quando il follicolo pilifero si infiamma o si infetta con un batterio che si nutre del sebo stesso.

In generale, una pelle grassa è caratterizzata da un maggiore rischio di sviluppare acne, soprattutto durante l’adolescenza, in particolare nei maschi, quando la produzione di ormoni androgeni è più elevata. Le donne, invece, possono soffrire di pelle grassa o acne anche in età adulta a causa di squilibri ormonali.

Patologie legate alle ghiandole sebacee

Le ghiandole sebacee sono associate ad alcune condizioni mediche.

  • Seborrea, è una condizione caratterizzata da una produzione eccessiva di sebo. Si presenta con chiazze della pelle rosse e pruriginose, con piccole scaglie di colore bianco. Può interessare anche il cuoio capelluto, comporta la formazione di forfora e rende unti pelle e capelli

Ti potrebbe interessare: Pori dilatati: cosa fare per eliminarli

  • Dermatite seborroica, caratterizzata da arrossamento e desquamazione della pelle
  • Iperplasia sebacea, quando si ha sovrapproduzione di sebo da parte della ghiandola sebacea, che risulta ingrossata od ostruita. In questo caso è possibile osservare una piccola protuberanza sulla pelle
  • Adenoma, una particolare forma di tumore epiteliale benigno.

Cosa fare per la pelle grassa

La prima cosa da fare per prendersi cura della pelle grassa è abbandonare la cosmesi tradizionale che è ricca di oli minerali e siliconi. Questi limitano la traspirazione e rischiano di peggiorare la situazione. Ecco perché è importante utilizzare prodotti di cosmetica naturale.


Ti potrebbe interessare: I parabeni nei cosmetici fanno davvero male?

È fondamentale seguire sempre una corretta beauty routine. Molte persone, inoltre, credono che una pelle altamente grassa non abbia bisogno di essere idratata. Sbagliato, anzi è necessario utilizzare una buona crema idratante. La pelle disidratata soffre la mancanza di acqua, non di olio. Anzi, spesso la pelle disidratata causa un’eccessiva produzione di sebo per compensare la mancanza di idratazione nella pelle.

Un elemento importante in grado di aiutare chi ha la pelle grassa è l’acido glicolico: presente nella bava di lumaca, regola infatti la produzione di sebo. Inoltre è noto essere un esfoliante ed astringente naturale, liberando i pori dagli eccessi di grasso con un uso regolare, levigando la pelle e mantenendola opaca e compatta.

La vitamina C contenuta nelle secrezioni della lumaca contrasta anche gli attacchi batterici e i brufoli che ne conseguono, mentre la vitamine A ed E aiutano la rigenerazione delle cellule dell’epidermide.

Crema viso antirughe Apollinea, un prodotto di cosmeceutica a base di bava di lumaca e siero di latte d’asina

La Crema viso antirughe Apollinea  è composta per il 99% da principi attivi, cosa che difficilmente si trova in altre creme. È un’emulsione composta da siero di latte d’asina, bava di lumaca concentrata e altri principi attivi, estratti, filtrati e lavorati a freddo e senza aggiunta d’acqua, lasciando inalterate le proprietà degli ingredienti, secondo le più antiche tradizioni della cosmetica naturale.

Questo eccellente elisir di bellezza, 100% made in Italy è capace di nutrire e rigenerare la pelle, riducendo i segni del tempo e donandole un aspetto levigato, luminoso e sano. È un trattamento naturale adatto a tutti i tipi di pelle, anche quelle più sensibili, perché privo di conservanti chimici, oli minerali, parabeni, PEG o SLS.

L’efficacia è stata certificata in laboratorio. Lo studio clinico ha valutato la funzione elasticizzante cutanea, l’idratazione e la riduzione delle rughe ed ha attestato la sua efficacia già solo dopo due ore dall’applicazione. Usata regolarmente, dopo 40 giorni riduce i maniera evidente le rughe, donando alla pelle un aspetto più giovane.

Scopri i prodotti della linea cosmetica naturale Apollinea

Le offerte del mese di Apollinea

Ecco le offerte sulla linea di cosmetica naturale:

-36%
KIT
Il prezzo originale era: 109,80 €.Il prezzo attuale è: 69,90 €.
-30%
Il prezzo originale era: 99,90 €.Il prezzo attuale è: 69,90 €.
-26%
Il prezzo originale era: 34,90 €.Il prezzo attuale è: 25,90 €.
×