Idratare la pelle e nutrirla: ecco le differenze

Idratare la pelle e nutrirla: ecco le differenze

Idratare la pelle e nutrirla sono due aspetti ben distinti tra loro, ma entrambi importanti. Scopri le differenze e come mantenere una pelle sana e liscia

Idratare la pelle e nutrirla sono due aspetti ben distinti tra loro. Spesso sono usati come sinonimi perché non è semplice distinguere una pelle secca, bisognosa di nutrimento, da una disidratata.

Soprattutto durante i cambi di clima e d’estate è molto importante sia idratare la pelle che nutrirla per renderla ancora più morbida e liscia, migliorando sensibilmente l’elasticità e tonicità. Questo è fondamentale anche per evitare la formazione delle rughe e impedire l’invecchiamento precoce.

Vediamo, allora, qual è la differenza tra idratare e nutrire la pelle.

Idratare la pelle

Idratare la pelle è importante per mantenerla in salute e sempre bella. Non parliamo, però, solo del viso, ma anche di mani, braccia e gambe che hanno bisogno di una buona dose di idratazione quotidiana.

Idratare significa ristabilire l’equilibrio idrico della pelle, che appare secca quando c’è mancanza di acqua sulla sua superficie.

Non si tratta quindi di aggiungere acqua, ma di aiutare la pelle a trattenere il livello idrico di cui è naturalmente fornita.

La pelle è costituita da tre strati principali: epidermide, derma e ipoderma. Ognuno svolge una funzione specifica, anche per quanto riguarda l’idratazione. Per ragioni ormonali, di stress o genetiche, l’acqua presente sulla pelle evapora in quantità eccessive e, quindi, diventa necessario intervenire.


Ti potrebbe interessare: Derma della pelle: cos’è e come funziona

La corretta idratazione dell’epidermide, lo strato più esterno, dipende dalla capacità delle cellule presenti nel derma, di trattenere l’acqua. Le molecole di acqua migrano, infatti, dal derma verso la superficie cutanea, andando a preservare l’idratazione dello strato corneo, che riveste l’epidermide.

Molte creme, però, impediscono la naturale dispersione del vapore acqueo, tramite l’utilizzo di prodotti occlusivi. L’idratazione è di breve durata, in quanto dato dalla mancata traspirazione della pelle.

La pelle disidratata si riconosce perché “tira”, è presente prurito e desquamazione. Anche la pelle grassa deve essere idratata per evitare una sovrapproduzione di sebo, che si crea per sopperire alla mancanza di idratazione.

Come idratare la pelle

Per idratare la pelle al meglio è importante agire sia per via interna che per via esterna. La maggior parte dell’idratazione arriva dall’interno, cioè da ciò che si assume come cibo e acqua. Per questo motivo è fondamentale seguire un regime alimentare equilibrato, in modo da non avere carenze idriche.


Ti potrebbe interessare: Cura della pelle, l’alimentazione giusta per averla sana e bella

È necessario, poi, dare alla pelle un ulteriore aiuto esterno, attraverso cosmetici appositamente formulati per offrire adeguata e prolungata idratazione. Le creme hanno la funzione di richiamare l’acqua che è presente nei tessuti più profondi.

Esistono particolari ingredienti contenuti all’interno di sieri e creme viso che prendono il nome di umettanti, i quali una volta assorbiti hanno la capacità di attirare acqua, facendola arrivare sulla superficie della pelle, dove ce n’è più bisogno.

Nutrire la pelle

Nutrire la pelle significa ristabilire il corretto equilibrio lipidico, ossia regolare la produzione di sebo naturalmente presente sulla cute.

Questo è importante per mantenere la pelle elastica e contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Una pelle che presenta scarsa nutrizione favorisce, infatti, la formazione delle rughe e compromette l’elasticità della cute, in particolare nelle pelli secche. In quelle miste e grasse, invece, porta ad una eccessiva produzione di sebo, la pelle è oleosa e perde opacità.

Come nutrire la pelle

Regolare la produzione di sebo naturalmente presente sulla cute è possibile utilizzando ingredienti oleosi e burrosi, ovvero sostanze emollienti dalla consistenza densa. Una crema nutriente contiene, infatti, alcune sostanze, come gli oli e i burri vegetali.


Ti potrebbe interessare: Pelle sensibile? Prenditene cura con i prodotti Apollinea

Il metodo migliore di nutrire la pelle del viso è utilizzare cosmetici naturali, di buona qualità. Evitare, invece, creme che contengano ingredienti petrolchimici, perché questi donano morbidezza alla pelle solo apparentemente. Creano, infatti, un film impermeabile a contatto con la pelle, che occlude i pori ed impedisce alla pelle di ossigenarsi correttamente.

Per idratare e nutrire la pelle, prova i prodotti naturali della linea Apollinea.

Le offerte del mese di Apollinea

Ecco le offerte sulla linea di cosmetica naturale:

-36%
KIT
Il prezzo originale era: 109,80 €.Il prezzo attuale è: 69,90 €.
-30%
Il prezzo originale era: 99,90 €.Il prezzo attuale è: 69,90 €.
-26%
Il prezzo originale era: 34,90 €.Il prezzo attuale è: 25,90 €.
×