Acne giovanile: cause e come curarla

Acne giovanile: cause e come curarla

L’acne giovanile, anche detta acne volgare, interessa moltissimi giovani durante adolescenza, in genere tra i 12 e i 18 anni. Questo inestetismo porta alla comparsa di punti neri e bianchi, brufoli, pustole, foruncoli

L’acne giovanile, anche detta acne volgare, interessa moltissimi giovani durante adolescenza, in genere tra i 12 e i 18 anni. Questo inestetismo della pelle tende a scomparire in età adulta, anche se in molti casi può perdurare.

Cos’è l’acne

L’acne è un disordine infiammatorio del follicolo pilifero e delle ghiandole sebacee, che producono sebo in eccessoQuesto porta alla comparsa di fastidiosi inestetismi che compaiono sul viso, spalle, dorso e decolletè. Le cause sono diverse e non è raro che, nelle sue forme più gravi, finisca per lasciare sulla pelle cicatrici visibili, soprattutto sul viso.


Ti potrebbe interessare: Punti neri: cosa fare per prevenirli

L’acne può manifestarsi in modi diversi, a seconda del grado di gravità, che può essere lieve, moderato o severo:

  • comedoni (punti neri), formati principalmente da sebo
  • papule, piccoli rilievi solidi di colore rosato, a volte dolorosi al tocco
  • pustole, piccoli rilievi solidi con al centro una punta bianca contenente pus
  • noduli, che si formano sotto la pelle, a volte anche dolorosi
  • cisti dolorose e piene di pus che possono lasciare cicatrici.

Le cause dell’acne giovanile

Le cause dell’acne possono essere diverse. In primo luogo, esiste una predisposizione individuale, poi un ruolo importante lo hanno le alterazioni ormonali, dovute proprio alla fase adolescenziale.

Le cause dell’acne giovanile sono:

  • ereditarietà e casi di acne in famiglia
  • particolare sensibilità ai cambiamenti ormonali
  • stress
  • detergenti  e cosmetici aggressivi
  • alimentazione scorretta (troppi zuccheri e grassi).

Ci sono, inoltre, altri fattori che possono peggiorarla, come stress, utilizzo di alcuni farmaci, inquinamento, sole.

Come si può prevenire l’acne giovanile?

Per chi soffre di acne è ovviamente fondamentale curarla in base alla gravità. Alcuni accorgimenti possono comunque aiutare a prevenirla:

  • detergere la pelle con prodotti non schiumogeni e non troppo di frequente. È preferibili utilizzare prodotti delicati e naturali
  • evitare di applicare creme che vanno ad ostruire i pori
  • evitare l’uso di cosmetici in crema
  • struccarsi completamente prima di andare a dormire per permettere alla pelle di respirare
  • indossare abiti non troppo aderenti, che favoriscono lo sfregamento e l’irritazione della pelle.

Acne giovanile rimedi

La diagnosi di acne giovanile deve essere effettuata da un dermatologo. Esistono diverse cure efficaci, che devono essere però personalizzate a seconda della gravità del problema.


Ti potrebbe interessare: Brufoli da stress: cause e rimedi

È importante ridurre lo stress e tenere sotto controllo i problemi intestinali, come la stitichezza, che possono favorire la comparsa dell’acne. Anche mantenere un’alimentazione corretta e bilanciata può sicuramente essere d’aiuto, insieme all’assunzione di molta acqua durante il giorno. Non andrebbero, inoltre, consumati in modo eccessivo cibi grassi, latticini, alcolici, superalcolici, zuccheri e carboidrati poiché hanno un’azione diretta sulle ghiandole sebacee.

La bava di lumaca per combattere l’acne

Uno dei rimedi più efficaci per contrastare i segni dell’acne è costituito dalla bava di lumaca. Oggi si sta riscoprendo le qualità di questo elemento naturale. In realtà, la bava di lumaca era molto usata già ai tempi dei romani e dei greci, che davano particolare attenzione alla bellezza e la ricerca dell’elisir della giovinezza.


Ti potrebbe interessare: Bava di lumaca: fa davvero bene alla pelle?

La bava di lumaca ha numerose proprietà benefiche. Questo dipende dai principi attivi che contiene, come l’allantoina, il collagene, l’acido glicolico e diverse proteine.

L’effetto lenitivo dell’allantoina e l’azione esfoliante dell’acido glicolico ne fanno un rimedio particolarmente efficace contro la formazione di acne, dilatazione dei pori, pelle grassa e macchie scure.

I prodotti formulati con questo ingrediente sono eccezionali poiché contribuiscono ad allontanare i batteri e a purificare la pelle. In soli due/tre mesi di utilizzo una crema a base di bava di lumaca è in grado di alleviare evidentemente gli effetti dell’acne.

La pelle è rinnovata in profondità con effetti visibili sui segni da acne, sulle macchie della pelle e sulle cicatrici. Risulta, così, più compatta, e scompare il senso di bruciore e gli arrossamenti.

Crema Viso Antirughe Apollinea

La Crema Viso Antirughe Apollinea sfrutta le proprietà benefiche della bava di lumaca insieme a quelle del siero di latte d’asina e di altri elementi naturali. La bava utilizzata nella Crema antirughe Apollinea è pura, senza aggiunta di acqua.

È composta per il 40% di siero di latte d’asina e per il 20% di concentrato di bava di lumaca. La formulazione è arricchita da burro di karitè, olio di mandorle dolci, altri oli naturali e vitamine, senza aggiunta di acqua. La crema, solitamente è abbastanza consistente, per cui ne basta una piccola quantità per coprire tutto il viso. Si distribuisce con la punta delle dita con movimenti circolari finché non si assorbe completamente.

Prenditi cura della tua pelle con i prodotti naturali della linea Apollinea

Le offerte del mese di Apollinea

Ecco le offerte sulla linea di cosmetica naturale:

×